Reclami in ambito Assicurativo

Il Cliente, fermo restando la possibilità di rivolgersi all’Autorità Giudiziaria, può inoltrare reclamo mediante compilazione di apposito modulo disponibile presso la Sede della Società o tramite comunicazione scritta trasmessa a Copernico SIM – Funzione Amministrazione, funzione referente interna della trattazione dei reclami, in base a una delle seguenti modalità:

 

  • posta ordinaria all’indirizzo: Via Cavour, 33100 UDINE
  • telefax: n. 0432 200 686
  • e – mail: info@copernicosim.com
  • PEC: copernicosim@legalmail.it

 

La SIM gestisce i reclami relativi ai prodotti collocati direttamente, aventi ad oggetto la violazione degli obblighi di comportamento descritti nel modello 7A, affisso presso la Sede e presso gli uffici dei Consulenti Finanziari.

 

Copernico SIM è tenuta a trasmettere senza ritardo il reclamo all’impresa assicurativa, se riguarda aspetti legati al prodotto assicurativo. Per quanto attiene l’attività di intermediazione assicurativa svolta in regime di collaborazione, la SIM trasmetterà il reclamo, senza ritardo, all’intermediario assicurativo.

 

Qualora il cliente non riceva risposta entro 45 giorni o non si ritenesse soddisfatto, può presentare reclamo all’ IVASS, Via del Quirinale n. 21 – 00187 Roma, allegando la documentazione relativa al reclamo trattato dall’intermediario o dall’impresa preponente. Il reclamo potrà essere inoltrato tramite email, PEC, fax o posta ordinaria. Per maggiori informazioni consultare www.ivass.it/home page/guida ai reclami.

Il cliente può rivolgersi ai seguenti sistemi alternativi per la risoluzione delle controversie:

– all’ Arbitro Bancario Finanziario (ABF), previa presentazione del reclamo alla SIM e qualora non soddisfatto, per violazione degli obblighi di comportamento a cui gli intermediari sono tenuti nei confronti dei contraenti polizze assicurative quando abbinate a prodotti bancari;

– altro Organismo iscritto nell’apposito registro tenuto dal Ministero della Giustizia disponibile sul sito www.giustizia.it.

– all’ Arbitro per le Controversie Finanziarie (ACF) per le violazioni degli obblighi di informazione, correttezza e trasparenza dei rapporti contrattuali aventi ad oggetto i prodotti finanziari assicurativi;

 

Per questioni attinenti ai prodotti finanziari assicurativi di cui ai rami vita III e V (con esclusione delle forme di previdenza complementare) il Cliente può rivolgersi alla CONSOB, Via G.B. Martini n. 3 – 00198 Roma; infine per questioni attinenti alle forme di previdenza complementare il Cliente può rivolgersi alla COVIP, Via in Arcione n. 71 – 00187 Roma; in entrambi i casi il Cliente deve allegare la documentazione relativa al reclamo trattato dall’Impresa di assicurazione.”

 

Per sapere come rivolgersi all’ABF e all’ACF si può consultare rispettivamente il sito www.arbitrobancariofinanziario.it, www.acf.consob.it.